“L’Italia delle Biciclette” di Franco Bortuzzo e Beppe Conti

L’Italia terra di ciclismo: la storia, la tradizione, le grandi salite e i miti come Girardengo, Binda, Coppi e Bartali sono i biglietti da visita di un Paese che sta progressivamente diventando il paradiso per gli appassionati di cicloturismo.

In questo libro Franco Bortuzzo e Beppe Conti ci guidano alla scoperta delle bellezze naturalistiche italiane attraverso venti itinerari ciclistici abbinati alla visita dei numerosi musei e collezioni private dedicati al grande ciclismo.

Pedalando tra panorami montani spettacolari, zone vinicole collinari, nuove piste ciclabili fra montagne, pianure e laghi, si potrà apprezzare il nostro patrimonio di memoria della storia e leggenda del grande ciclismo.



Lo potete trovare in distribuzione preso la mostra “L’Italia in bicicletta” in via Garibaldi!

La Loggia della Guarneriana si trasforma in palestra per l’indoor cycling

Davvero bicicletta per ogni gusto, tipologia ed età. We Like Bike ha davvero pensato a tutti: professionisti, giovani, anziani, famiglie e cicloamatori in genere. Per questo non potevano mancare gli amanti dello “spinning”, la pedalata da fermi che in genere si effettua all’interno di una palestra e che di recente il Coni ha ribattezzato “Indoor Cycling”. Per gli amanti di questa disciplina sportiva l’appuntamento è per le 18.30 di venerdì 7 giugno, non all’interno di una palestra, ma sotto l’affascinante Loggia della Guarneriana, ovviamente nel centro di San Daniele. Pare che i 70 posti a disposizione (di più il loggiato non poteva contenerne) siano andati letteralmente bruciati.

Merito questo dei trainer che condurranno le due lezioni, pardon, le due pedalate di 50-55 minuti l’una. La prima sarà affidata alla supervisione di Morris Tonizzo, ex ciclista e ora appassionato trainer nei ritagli di tempo di questa disciplina, e di Daria Fabian, trainer a tempo pieno. La seconda lezione vedrà come “conduttore” nientemeno che Massimiliano Sellini, uno dei master dell’Indoor Cycling, che lavora come preparatore atletico nella Federazione ciclistica italiana. Come dire, insomma, che ci sono tutti gli ingredienti per un paio d’ore di spettacolo soprattutto per quanti non conoscono quello che, come si diceva, si chiamava spinning.

L’obiettivo di questa dimostrazione – afferma Tonizzo – è quello di far rivivere tutte le emozioni della cosiddetta bicicletta statica. I partecipanti pedaleranno a ritmo di immagini e soprattutto trainati dalla musica che varierà a seconda dello sforzo richiesto. Non soltanto, ma visto che lavoriamo in telemetria, sul muro di fronte a loro sarà proiettata la frequenza cardiaca di ognuno, con i relativi limiti di sforzo”.

Tonizzo ricorda anche che questa disciplina è orientata a due generi di utenza. La prima riguarda le persone che non si pongono traguardi particolari se non quelli del benessere, del dimagrimento, del rimanere tonici, della qualità della vita. Accanto questa c’è un’utenza che ricerca una preparazione più specifica. “Mi riferisco ad esempio – precisa meglio – ai tanti ciclisti che, soprattutto durante la stagione invernale o nelle giornate proibitive, scelgono l’Indoor Cycling dentro una palestra, dove possono calibrare alla perfezione la loro preparazione”. Comunque sia, Tonizzo ci tiene a sottolineare che entrambi gli approcci sono positivi perché ognuno deve trovare il tipo di attività fisica più confacente alle sue necessità e soprattutto più soddisfacente. Insomma, bicicletta per tutti i gusti, com’è nella filosofia del We Like Bike.

Per qualsiasi info, contattare:
Spazio Danza 347 677 1652

Gli istruttori presenti alla speciale class del 7 giugno 2019 sotto la loggia
L’edizione passata

Prima convention nazionale delle collezioni e dei musei italiani della bicicletta

Approfittando della apertura della settimana di eventi sportivi, culturali e cicloturistici di We Like Bike, una nutrita rappresentanza dei tanti musei e collezioni del ciclismo esistenti in Italia si è data convegno a San Daniele per una prima conferenza nazionale.

L’incontro – condizione irripetibile per  la parallela realizzazione a San Daniele di “L’Italia in bici”, una speciale rassegna di cimeli e di biciclette di valore storico e sportivo selezionati e proposti dai convenuti da tante parti d’Italia – ha lo scopo di dare vita ad un dibattito sulle possibilità di sviluppo condivise, a partire da una messa in rete delle realtà rappresentative di un patrimonio autenticamene straordinario, dando spazio ad uno scambio di opinioni e di esperienze.

Ne potranno derivare alcune iniziative comuni, utili alla crescita delle singole realtà e di un possibile sistema, che non è escluso possano anche essere abbinate allo sviluppo del turismo e delle piste ciclabili nazionali. I lavori della conferenza avranno inizio martedì 4 giugno, alle ore 11.00, presso la sala consiliare della Civica Biblioteca Guarneriana.

100 anni di Coppi

L’edizione zero di We Like Bike coincide con il centenario della nascita di Fausto Coppi. Vale quindi la pena di dedicare a questo indimenticabile campione la foto di copertina, peraltro scattata a San Daniele nel 1959, quando partecipò al circuito degli assi” organizzato in città.

Per inaugurare questa sezione storica, pubblichiamo una serie di fotografie recuperate prevalentemente nell’archivio dell’Unione Ciclisti Sandanielsi e scelte tra quanto siamo stati in grado di assegnare una data ed operare la ricostruzione del contesto.

Questa sezione rimane stabilmente aperta al contributo di quanti vorranno in seguito farci avere immagini e foto che ritengono interessanti, per qualsiasi ragione, rispetto agli obiettivi di We Like Bike e per le quali possono fornirci ogni informazione utile. Con la pubblicazione, sarà citato chi ha fatto pervenire la foto che, ovviamente, potrà ritrarre soggetti ad ambienti dell’intero Friuli collinare.