WE LIKE BIKE ha avuto inizio!

Oggi, martedì 4 giugno, alle 15, c’è stato un emozionante e meritatissimo battesimo: è nato We Like Bike. Per una settimana San Daniele del Friuli sarà una sorta di capitale della bicicletta. E già un’ora dopo l’inaugurazione ecco il Cycling Criterium Città di San Daniele con una gara tipo misto per la categoria giovanissimi, aspettando i campioni. La sfilata di star, con i campioni del Giro d’Italia appena conclusosi, è infatti fissata per le 20.30. Tra gli altri, ci sono Vincenzo Nibali, Elia Viviani, Giulio Ciccone, Valerio Conti, Fausto Masnada, Andrea Vendrame, Antonio Nibali, Damiano Cima, Imerio Cima, Marco Marcato, Marco Frapporti, Davide Cimolai, Paolo Simion, Lorenzo Rota, Matteo Fabbro, Davide Gabburo, Alberto Bettiol, Giovanni Carboni, Michelle Honorè, Andrea Garosio.

Questi big e altri ancora si sfideranno in quello che un tempo e fino agli anni ’70 era chiamato il “Circuito degli assi”. E non a caso nel 1959 ospitò anche Fausto Coppi. Il circuito, molto tecnico e altrettanto veloce, sarà ripetuto 20 volte con partenza e arrivo dal Duomo. 20 giri da 1km400. Lo spettacolo sarà assicurato e riconsegnerà a San Daniele la fama di città che ha sempre amato le due ruote. Al punto, infatti, da avere inventato questa kermesse, We Like Bike, che fino a domenica pullulerà di grandi iniziative. Oggi è stata inaugurata, in via Garibaldi, “L’Italia in bicicletta”, mostra di cimeli provenienti dai musei e dalle collezioni di ciclismo italiani: 24 Musei rappresentati da biciclette e ricordi emozionanti che hanno conquistato il cuore di Vincenzo Nibali con il fratello Antonio, con Fausto Masnada, con Valerio Conti e Giulio Ciccone presenti al vernissage.

Domani, mercoledì, alle 18.00 ci sarà il Cycling Criterium Città di San Daniele, manifestazione non competitiva di e-bike, mentre alle 20.15 appuntamento con il Cinema in Bici, proiezione di “Moser scacco al tempo” al termine del quale Beppe Conti, noto giornalista Rai incontrerà lo stesso Moser che racconterà il suo record dell’ora del 1984. Giovedì alle 10, ”L’Italia in bicicletta” offrirà anche testimonianze storiche, mentre alle 17.00 è in programma il Cycling Criterium Città di San Daniele, prima notturna per le categorie esordienti, allievi e juniores. Alle 17.30, il giornalista della Rai Franco Bortuzzo incontrerà Davide Cassani, commissario tecnico della nazionale.Più tardi, alle 20.15, al cinema Splendor, ci sarà la proiezione di Wonderful Losers, film di Matelis candidato all’Oscar per il 2019.

Ricca di appuntamenti anche la giornata di venerdì che, tra l’altro, alle 15.00 inaugura le escursioni sui percorsi tematici di We Like Bike, il vero cuore di questa kermesse. Si tratta di 16 percorsi che attraversano la variegata morfologia del Friuli Collinare in una rete naturale di percorsi cicloturistici nei Comuni che oltre a San Daniele hanno aderito all’iniziativa (Ragogna, Forgaria, Majano, Colloredo di M. A., Fagagna, Osoppo, Dignano, Rive d’Arcano. Percorsi che vogliono diventare il fiore all’occhiello di We Like Bike, grazie anche all’offerta culturale e gastronomica dei vari territori. Una sinergia, questa, destinata far parlare di sé nei prossimi anni…
Sempre venerdì, da non perdere il Cycling Criterium Città di San Daniele con la prima non competitiva per e-Bike e MtBike, le due ore di passione e di energia con il Saggio indoor cycvling sotto la Loggia della Guarneriana, alle 18, il film (alle 0.15) sul caso Pantani e alle 21 l’incontro tra Beppe Conti, Domenico Cioffi e Roberto Conti. Sabato interamente dedicato alle escursioni sui percorsi tematici con una serie ininterrotta di partenze a seconda del percorso tematico, mentre di sera, alle 20.30, Dino Persello si esibirà in “Voe di gir d’Italie”. Domenica il gran finale con ancora l’esordio della giornata dedicato alle escursioni sui percorsi tematici che si susseguiranno per tutta la giornata fino alle 17, ora in cui sono previsti la Conferenza e il brindisi conclusivo sotto la Loggia della Guarneriana.



Nibali, Viviani, Conti e Masnada hanno già detto “si” alla Gara dei Campioni. Annunciate altre numerose adesioni.

Tappa a Masnada e maglia rosa a Conti. Questo il verdetto della sesta tappa del Giro d’Italia, corsa ieri. Una fiammata tricolore in attesa anche degli acuti di Nibali e Viviani. E proprio questi “magnifici quattro”, vale a dire la hit parade del Giro fino a oggi, hanno annunciato la loro partecipazione al Cycling Stars Criterium Città di San Daniele. In totale, i big che si contenderanno la vittoria saranno 22 o forse 25, professionisti di fama, molti dei quali “reduci” dal Giro che, come noto, si concluderà il 2 Giugno.

Insomma, per gli ideatori di We Like Bike si tratta di un altro fiore all’occhiello di quella che si preannuncia come un’affascinante sei giorni all’insegna delle due ruote, una sorta di full immersion tra professionisti, cicloamatori, giovanissimi, famiglie, mostre, cinema, dibattiti. Senza contare i 16 percorsi attraverso una rete naturale di strade e sentieri cicloturistici attraverso i nove Comuni che hanno aderito all’iniziativa e che regalano panorami mozzafiato, punteggiati da castelli e borghi ineffabili. Da non trascurare che i cicloamatori hanno e avranno a disposizione (uno degli obiettivi di We Like Bike è proprio quello di enfatizzare la portata turistica delle ciclovie e renderle appetibili tutto l’anno) un’offerta enogastronomica davvero eccezionale, presente su tutto il territorio.

Il Cycling Stars Criterium Città di San Daniele, oggi come ai tempi del Circuito degli assi inaugurato negli anni ’30 e che nel 1959 ospitò anche Fausto Coppi, è un percorso affascinante, veloce ed estremamente tecnico, che si snoda attraverso 1 chilometro e 500 metri da ripetere una ventina di volte. A fare la differenza sarà sicuramente il temibile strappo che conduce al Duomo e che, giocoforza, diventerà il vero giudice della gara. La kermesse si ammanterà di ulteriore fascino perché si correrà di sera. L’appuntamento è fissato, infatti, per martedì’ 4 giugno, alle 20.30, mentre alle 16 la categoria Giovanissimi si cimenterà in una gara “tipo pista”. Insomma, lo spettacolo è assicurato. Gli organizzatori stanno pensando a tutto, a cominciare dai parcheggi. La gara della sera arriverà alla fine di una giornata ricca di appuntamenti, a partire dall’inaugurazione, alle 15.45, dell’Italia in bicicletta, mostra di cimeli provenienti da musei e dalle collezioni private.

San Daniele ritorna alle origini: ecco il Cycling Stars Criterium

La fatica è la stessa, il fascino pure, l’entusiasmo anche. Insomma, stessi ingredienti e identiche aspettative. Certo, i corridori non spunteranno come fantasmi dalla nuvola di polvere sollevata dalle bici sulla salita del colle, ma lo spettacolo è ugualmente assicurato. Per questo la Cycling Stars Criterium Città di San Daniele, che si correrà in notturna a San Daniele il prossimo 4 giugno si preannuncia con il medesimo fascino di quando, già negli anni ’30 dello scorso secolo, ospitava i campionissimi delle due ruote. Un nome su tutti: Fausto Coppi che gareggiò nel 1959.

E oggi come allora, la kermesse – che si snoda attraverso un circuito di un chilometro e mezzo da ripetere una ventina di volte – ospiterà molti tra i “reduci” del Giro d’Italia, tra i quali spiccano i nomi di Elia Viviani e Vincenzo Nibali. Tornando al circuito, questi si sviluppa e termina in piazza del Duomo, scendendo lungo Viale del Colle fino a piazza IV Novembre per risalire poi lungo via Umberto I° e raggiungere così il traguardo.

Un circuito molto tecnico e dunque affascinante che – facile intuirlo – presenta un discreto dislivello con la salita al duomo in grado di spezzare il ritmo e fare selezione. Insomma, una gara che sarà – come del resto era  nei desideri di l’ha pensata e voluta – imprevedibile e in grado di regalare agli spettatori (per i quali saranno allestiti comodi parcheggi nelle immediate vicinanze) ineffabili copi di scena.

Prima della partenza e dopo l’arrivo i partecipanti faranno capo ai “paddock” allestiti con appositi pullman in piazza IV Novembre, ai margini del tracciato della gara. Nello stesso luogo è previsto, al termine della competizione, un brindisi da consumare assieme ai campioni, gustando ovviamente anche qualche fetta del mitico prosciutto di San Daniele.